Raw o Jpg? Tante volte mi sento chiedere dai miei sposi se poi consegnerò anche i file originali, quelli in Raw (un formato pesante e difficile da leggere con un normale computer non dotato di specifici programmi). Questa è un articolo di risposta che ho deciso di scrivere in seguito a uno scambio di email con una futura sposa e che invierò d’ora in poi quando mi verrà fatta questa domanda.
~
Nel mio lavoro io dedico ore alla selezione e alla post produzione delle foto da consegnare, aprendole una ad una, scartando le foto che proprio devono essere scartate per errori tecnici o altro. E soprattutto mi piace che la foto finale richiami il mio stile, quindi aggiusto colori e luci per far si che la foto sia come io la voglio. Senza stravolgimenti eccessivi sia chiaro, ma solo aggiustando quello che a mio parere può essere aggiustato.




Questa foto la conoscete bene ma questa volta avevo bisogno di mostrarvi anche lo scatto originale. In questo caso ad esempio mi piacevano molto i loro visi e perciò volevo che fosse un taglio più stretto (avendone già altri più larghi) e volevo che fosse in BN. Questa foto quindi è stata croppata, raddrizzata e lavorata in bianco e nero. Non un bianco e nero casuale, anche quello è stato elaborato gestendo i chiari e gli scuri e ottenendo poi il risultato che più mi piaceva.
Tutto ciò semplicemente per dire che NO non consegno i file originali in RAW per tutte le ragioni sopra citate. Diffidate quindi di quelli che vi promettono 2000/3000 scatti In RAW. Queste persone arrivano a casa, scaricano la memory e dopo qualche mese vi consegnano le foto probabilmente senza nemmeno averle guardate.
Io preferisco consegnare un lavoro con meno scatti ma buoni e finiti. E per finiti intendo proprio quello di cui parlavo su. Preferisco un lavoro curato in ogni dettaglio e quindi rigorosamente in JPG!
Faccio sempre questo esempio: immaginate di andare al ristorante, ordinare una pizza e ricevere gli ingredienti da assemblare e da cuocere. Vi sembrerebbe normale?

In fotografia, la macchina fotografica e il software di gestione sono solo gli strumenti. La foto e gli aggiustamenti al computer sono gli ingredienti. Bisogna saperli miscelare bene per poter ottenere qualcosa di visibilmente piacevole.
La bellezza è soggettiva ma questa è la mia visione ed è quella che voglio passare a voi.

Il matrimonio completo da cui deriva questo scatto lo trovate a questo link: http://martinamanelli.it/matrimonio-art-nouveau/ .