La neve mi ha sempre affascinato. Fin da bambina. E’ vero che crea più disagi che altro soprattutto in città. E’ fredda e scivolosa. E sicuramente anche io la preferisco il giorno di Natale piuttosto che il 1° di Marzo. Ma quanto è magica quando arriva? Quanto è bella da vedere e suggestiva da fotografare?


Era da tempo che speravo di realizzare qualche foto in un parco innevato con alberi e distese bianche senza fine. Ormai quest’anno l’avevo dato per perso, pensando che non sarebbe più arrivata. Invece eccola…e nel giro di qualche ora sono riuscita ad organizzare questa sessione lampo. E per questo devo ringraziare di vero cuore Vanessa e Alessio per il loro preziosissimo contributo, soprattutto viste le temperature non proprio adatte per stare senza il giubbotto e visto appunto il pochissimo preavviso.
E grazie anche a Igor che è stato il soggetto perfetto da fotografare sulla neve…


Quello che amo di più del mio lavoro è che mi permette di creare per le persone che si rivolgono a me, ricordi unici che solo io, in quel momento, con la mia macchina fotografica e con i miei scatti posso catturare e fissare per loro. Io credo che con queste immagini avranno un bellissimo ricordo da mostrare alla loro prima figlia. Perchè si, presto la loro famiglia si allargherà e se contiamo anche il loro pelosone Igor, diventeranno in quattro. E forse, si può quasi considerare la prima neve per la loro piccolina. Perchè, anche se ancora nella pancia della mamma, ha vissuto questo pomeriggio insieme a noi, sicuramente più al caldo però.
E’ bello per me essere parte di questi momenti…

C’era una volta una regina che nel cuore dell’inverno, guardava cadere la neve, quando scorse una rosa che fioriva, sfidando il gelo. Allungò la mano per raccoglierla, si punse un dito e tre gocce di sangue caddero. E poiché il rosso appariva così vivido sul bianco, ella pensò: “Oh, se avessi una figlia con la pelle bianca come la neve, le labbra rosse come il sangue, i capelli neri come ali di corvo e tutta la forza di questa rosa…” Poco tempo dopo, la regina diede alla luce una bambina, che venne chiamata Biancaneve. Ella era adorata in tutto il regno, sia per il suo spirito fiero, che per la sua bellezza.